Anche Outlook Express va in vacanza

Rientro da un paio di giorni al mare.

Microsoft ha deciso di abbandonare lo sviluppo di Outlook Express, probabilemente il più diffuso cliente di posta, quello che troviamo installato con Windows e cominciamo ad usare senza nemmeno accorgerci che ci sono tante altre alternative, gran parte delle quali migliori per lo meno in termini di sicurezza.
Le intenzioni di Microsoft sembrano quelle di dirottare gli utenti del programma verso i servizi web-based come Hotmail oppure di convincerli a comprare la licenza del più completo Outlook, ricco di funzioni con cui la maggior parte di noi potrebbe tranquillamente vivere.
Tirare le conclusioni è facile: per gli utenti domestici rimane Hotmail, che è sì gratuito, ma già adesso offre servizi a pagamento a cui presto scommetto sarà difficile rinunciare: lo spazio a disposizione è limitato e si riempe facilmente con le tonnellate di spam che ci arrivano ogni giorno. Gli inviti a passare ai servizi a pagamento da parte di Microsoft si fanno sempre più frequenti.
Per gli utenti aziendali, i professionisti, e per chiunque usa molto la posta elettronica Microsoft vende Outlook, fratellino maggiore di Outlook Express con un sacco di funzioni in più, ma da cui eredita tutti i problemi di sicurezza che il virus di turno non manca mai di sfruttare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.